giovedì 7 giugno 2018

Stanley Cup 2018: Washington travolgente, a un passo dalla storia

La gara raffigurata nel 'frame' della TSN
E' senza storia, almeno nel punteggio, gara-4 della finale di Stanley Cup fra Washington Capitals e Vegas Golden Knights. Chi ha visto la partita, terminata con il punteggio di 6-2, giura però che la squadra del Nevada abbia dominato il primo periodo, sbagliato gol clamorosi e preso due pali. Ce n'è insomma per sperare che la serie non si chiuda questa notte. Ma erano proprio i primi venti minuti a chiudere il match, grazie alle reti di T.J. Oshie, Tom Wilson e Devante Smith-Pelly (giocatore nero che ha già dichiarato che non si recherà alla Casa Bianca per ricevere le congratulazioni del presidente Donald Trump in caso di vittoria della coppa). A secco di reti Alex Ovechkin: per lui un solo assist, nell'azione del terzo gol, quello vincente, ma anche la consapevolezza di essere vicino al proprio grande sogno, la vittoria della sua prima Stanley Cup.

Nessun commento:

Posta un commento