mercoledì 23 maggio 2018

AHL, quando i Senators vinsero la Calder Cup

Un post per ricordare uno dei più importanti farm-team dell'NHL, ma anche particolarmente sfortunato. Una squadra statunitense di AHL ma legata storicamente a una franchigia canadese. Si parla dei Binghamton Senators, squadra 'appoggio' degli Ottawa Senators, stato di New York, è stata attiva fra il 2002 e il 2017, vincendo la Calder Cup, il trofeo che premiava la squadra campione dell'American Hockey League, nell'occasione con un 4-2 finale nella serie contro gli Houston Aeros.
Il farm-team dei Senators era erede degli originali New Haven Senators (1992-1993) e dei Prince Edward Island Senators (1993-1996), cui avevano fatto seguito sei anni di assenza dalla lega di formazione di gran parte dei giocatori 'pro' nordamericani. A tre anni dallo scioglimento del rapporto tra la franchigia dei Senators e la città di Binghamton, il proprietario Eugene Melnyk aveva optato per il trasferimento del club a Belleville, in Canada, per avvicinare i due club, creando così i Belleville Senators, ma garantendo al contempo la permanenza di una squadra a Binghamton, poi legatasi alla struttura dei New Jersey Devils e diventando quindi Binghamton Devils.
Fra i 'big' che hanno vestito la maglia di Binghamton si annoverano senz'altro Jason Spezza (171 punti in 123 partite giocate), Chris Kelly, Mike Hoffman e Ray Emery, tutti poi 'emigrati' agli Ottawa Senators. Lo stesso 'King' Erik Karlsson ha fatto una comparsata con Binghamton, disputando 12 partite (con 11 assist) nella stagione 2009-10. Fra coloro che hanno invece segnato la storia dei 'BS' i plurimarcatori Denis Hamel e Josh Hennessy. I Senators di Binghamton sono stati infine l'unico farm-team di Ottawa a vincere nella stessa stagione di playoff più di una serie, arrivando una volta in finale di Conference e una alla finale di Calder Cup (vincendola).

Nessun commento:

Posta un commento